venerdì 30 giugno 2017

Torta salata allo yogurt 7 vasetti

Estate. Ultimo giorno di questo caldissimo giugno, che per colpa delle temperature roventi ci ha confuso le idee come se fosse luglio inoltrato con la relativa illusione delle vacanze vicine. Il mese centrale dell'estate inizia proprio domani quindi via libera alle grigliate in giardino, pranzi all'aperto e aperitivi a bordo piscina!
Ricevete un invito e non volete portare la solita torta salata di pasta sfoglia?? La ricetta di oggi è un'alternativa perfetta, semplice da preparare, morbida e gustosa: Torta salata allo yogurt 7 vasetti! 


Nel web si trovano molte ricette come questa, io ho voluto provarla dopo aver visto quella della meravigliosa Enrica ( La ricetta di Chiarapassion ), era talmente invitante che non potevo non farla subito!
Torta salata allo yogurt 7 vasetti perchè il vasetto dello yogurt sarà l'unico strumento dosatore di cui avete bisogno, senza sporcare nient'altro! La farcitura dell'impasto può avere mille combinazioni, vi basterà scegliere quello che più vi piace o utilizzare gli ingredienti svuota frigo!

Ingredienti:

1 vasetto di yogurt bianco al naturale
3 uova
1 vasetto di latte
1 vasetto di olio
1 vasetto di grana padano
3 vasetti di farina 0
1 bustina di lievito per torte salate (tipo Pizzaiolo)
120 g prosciutto cotto a cubetti
200 g piselli cotti
150 g di scamorza
1 carota
1 zucchina
1 pizzico di sale

Procedimento:

In una ciotola mescolare con una frusta a mano le uova con lo yogurt, poi aggiungere l'olio, il latte e il grana padano. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e amalgamare bene il tutto, quindi regolare di sale. Unire i piselli, il prosciutto, la scamorza, metà zucchina e metà carota tagliandole sottili con un pelapatate o una mandolina.
Rivestire uno stampo quadrato 20x20 o 22x22 con carta forno e versare l'impasto. Decorare con strisce di carota e zucchina tagliate con il pelapatate.
Cuocere in forno statico caldo a 180° per circa 40 minuti. Ottima da servire sia calda che a temperatura ambiente.






martedì 27 giugno 2017

Brioches salate ripiene | Pasta sfoglia

Sorpresa. Chi non ama le sorprese? Quelle belle si intende. Quelle che ti riempiono il cuore di gioia e ti lasciano senza parole. Sia che si prepari una sorpresa per qualcuno che amiamo, oppure che siamo noi stessi a riceverne una, è sempre un momento di felicità. 
La settimana scorsa non ho pubblicato nessun post proprio perchè è stata una settimana ricca di sorprese, belle e super emozionanti, quindi si riparte con nuovi post con nuova carica!
A questo tema ho voluto dedicare questa piccola e semplice ricetta, preparandola pensavo proprio alla "sorpresa" che racchiude all'interno: Brioches salate ripiene!


Inutile dire sono semplicissime da preparare e super veloci, inoltre il ripieno lo potete scegliere anche all'ultimo momento con quello che avete in frigo. Perfetto se dovete preparare un aperitivo improvvisato oppure uno spuntino per un pic nic, un buffet per una festa o un antipasto nelle grandi occasioni.

Ingredienti:

1 Rotolo di pasta sfoglia rotondo
8 cubetti di scamorza
Verdure grigliate
4 fette di arrosto di tacchino
Latte per spennellare
Semi di sesamo q.b.

Procedimento:


Tagliare il disco di pasta sfoglia in 8 spicchi. Scegliere il ripieno e iniziare a farcire, in questo caso ho utilizzato le verdure grigliate (che avevo preparato a pranzo), un cubetto di scamorza e mezza fetta di arrosto di tacchino per ciascuno spicchio. Arrotolare dal lato lungo fino alla punta, piegando poi le estremità dandogli la forma del cornetto.
Spennellare la superficie con il latte e cospargere di semi di sesamo.
Cuocere in forno a 180° per 30 minuti circa.

Potete sorprendere i vostri ospiti con vari ripieni anche tutti diversi, io vi consiglio di provare anche la versione con il salmone affumicato e formaggio spalmabile, oppure salmone e zucchine, oppure prosciutto cotto e olive.. a voi la scelta!




venerdì 16 giugno 2017

Ciambella salata ripiena | Impasto per pizza

Brunch della domenica. Un tavolo in giardino o sul terrazzo, piatti colorati, aria fresca, sole e famiglia. Ecco dipinto il quadro del brunch della domenica!
Tutti preparano qualcosa e i piatti sono già pronti perchè essendo portate "fredde" possono essere preparate anche il giorno prima. Adoro questi pranzi all'aperto, in giardino con la famiglia, in cui ci si rilassa e si sta insieme, se in inverno siamo in casa al caldo con piatti fumanti, in estate è piacevole e crea la giusta atmosfera se si sta insieme all'aria aperta. 
Oggi vi propongo una portata salata da servire sia calda che fredda, è l'ideale per brunch, buffet o pic nic, si prepara il giorno prima e si gusta tutti insieme: Ciambella salata ripiena!


Per questa versione ho preso spunto dalla ricetta della meravigliosa Chiarapassion (La Ricetta di Chiarapassion), apportando ovviamente le mie modifiche per personalizzarla.
Ho pensato ad un ripieno leggero e gustoso, morbido e umido al punto giusto, provatela e ve ne innamorerete!

Ingredienti:

Per la pasta:
250 g farina manitoba
250 g farina 0
3 cucchiai di olio evo
250 ml di acqua tiepida
1/2 cucchiaio di sale
1 bustina di lievito secco
1 cucchiaino di zucchero 
Semi di sesamo e lino q.b.

Per il ripieno:
1 zucchina grande o 2 medie
1 melanzana
150 g di prosciutto a cubetti
150 g di scamorza a cubetti
1/2 cipolla
10 pomodorini Pachino

Procedimento:

In una ciotola versare le due farine e il lievito secco, mescolare e aggiungere lo zucchero, poi l'olio ed infine l'acqua in cui ho sciolto il sale. Impastare bene. Lasciare in una ciotola coperta con pellicola e far lievitare almeno 2 ore (io la preparo all'ora di pranzo per stenderla alla sera).
Nel frattempo preparare la zucchina e la melanzana, tagliarle a cubetti e saltare in padella con un filo d'olio, sale e una parte della cipolla (non aggiungere acqua perchè ci serviranno piuttosto asciutte e croccanti). In una seconda padella con olio e cipolla far rosolare i cubetti di prosciutto e i pomodorini tagliati a spicchi e privati di semi. Quindi lasciar raffreddare il tutto.
Sul piano infarinato iniziare a stendere la pasta, creando un rettangolo (le misure dipendono dal tipo di stampo per ciambella che avete, il mio era da 24 cm quindi il rettangolo era circa 35x25). Versare le verdure e il prosciutto sulla pasta lasciando libero il bordo per circa due centimetri, aggiungere anche la scamorza a cubetti.
Ungere bene la teglia per ciambella e cospargere il fondo con i semi di sesamo e lino
Arrotolare per il lato lungo ottenendo un filoncino, quindi posizionarlo nella teglia unendo bene le estremità, spennellare poi la superficie con olio.
Cuocere in forno statico nella parte bassa, a 200° per 30 minuti circa. Raffreddare poi su una gratella.

Scegliete il ripieno che più vi piace, con affettati e formaggi, solo verdure, un mix di tutto, comunque si decida di prepararla è davvero gustosa!









martedì 13 giugno 2017

What I eat in a day #2 | Cosa mangio in un giorno

Cosa mangio in un giorno? Oggi lo scoprirete! :-)
Avevo già pubblicato l'anno scorso un post, con relativo video, in merito a questa rubrica famosissima sul web e YouTube. Devo dire che questa volta mi sono divertita a registrare questo tipo di video quindi prossimamente ne farò altri approfittando del fatto che posso mostrare ricettine veloci e semplici per i pasti quotidiani.
Questo che vi propongo è il mio menù di una giornata tipo: la colazione è quasi sempre quella che vedete nel post e di cui già vi avevo parlato, a pranzo mangio un primo piatto cercando ogni giorno di variare il tipo di cereale, mentre a cena vario ogni sera alternando uova, legumi, latticini e carne (quest'ultima veramente poca perchè come sapete non mi fa impazzire!).


La colazione:

Da quando è iniziata la primavera e le giornate più calde, nella mia colazione non possono assolutamente mancare le fragole e prossimamente aggiungerò frutti di bosco o pesche! Quindi yogurt e frutta a cui aggiungo cereali ogni tanto. Il caffè non manca mai al mattino, la giusta carica per un buon risveglio, poi salvo casi eccezionali non prendo altri caffè durante il giorno.
A metà mattina, che io sia al lavoro o a casa, non rinuncio al tè verde che preparo la sera prima in questo modo: in una brocca di vetro posiziono due filtri di tè verde a cui aggiungo l'acqua bollente e lascio in infusione circa 4 o 5 minuti, poi tolgo i filtri e lascio raffreddare. nel frattempo taglio un limone (da preferire quello non trattato) a pezzi grossi. Quando il tè si sarà intiepidito aggiungo il limone tagliato e due o tre foglioline di menta colta dal mio vasetto in giardino. Lascio in infusione a freddo per tutta la notte (in frigorifero) e al mattino è pronto! In estate posso dire che è la mia bevanda preferita e la bevo appunto al mattino, sfruttando tutte le proprietà del tè verde.
Clicca qui per il post dedicato alla mia colazione.




Il pranzo:

per equilibrare tutti i pasti, a pranzo preparo sempre un primo piatto cambiando cereale ogni giorno, dalla pasta integrale al riso, orzo, farro, grano saraceno, cous cous o quinoa, ecc., mi piace cambiare perchè ogni cereale apporta i suoi principi nutritivi.
In questo caso ho optato per un mix di grano saraceno, bulgur integrale e riso rosso che ho condito con erba cipollina e olive nere, che ho utilizzato poi per riempire un pomodoro (clicca qui per la ricetta). Ho completato il piatto con verdure grigliate (zucchine, melanzane e peperoni), inutile dire che adoro questo tipo di piatto! Ho completato il pranzo poi con tre albicocche.



La cena:

essendo al lavoro nel pomeriggio non faccio mai spuntini o merende, bevo una tisana ad infusione a freddo o un acqua aromatizzata alla frutta che lascio sempre in infusione la sera prima.
A cena preparo sempre un secondo piatto, alternando legumi, uova, formaggi o carne, con un contorno di verdura e un frutto.
In questo caso ho preparato delle uova sode che ho accompagnato insalata e carote con semi di zucca, lino e girasole. Inoltre ho preparato un estratto di pomodoro che condisco semplicemente con un pizzico di sale e basilico.



Questo è il "menù tipo" della mia giornata, di seguito trovate anche il video della preparazione.



venerdì 9 giugno 2017

Pasta al forno con mozzarella e pomodorini

Tempo. Non è mai abbastanza, ne abbiamo sempre bisogno e sembra sempre poco. Oggi è una di quelle giornate in cui di tempo ne vorremmo di più, per dedicarci alla casa e alla famiglia. Domani è sabato e recupereremo! 
Nel frattempo vi propongo una ricetta semplicissima per il pranzo della domenica o per una cena tra amici: Pasta al forno con mozzarella e pomodorini!


Senza besciamella, leggera, gustosa e profumatissima, piace veramente a tutti e ci si mette davvero poco a preparala!

Ingredienti: (per 4/5 persone)

500 g di pasta (tipo maccheroni, penne o mezze maniche)
200 g di mozzarella 
400 g passata di pomodoro
10 pomodorini pachino
2 cucchiai di pangrattato
Grana padano q.b.
Sale, olio, origano e basilico q.b.

Procedimento:

Cuocere la pasta in acqua bollente e scolarla al dente.
Mescolare la passata di pomodoro con olio, origano, sale e basilico, poi condire la pasta e renderla bella sugosa! In una teglia o pirofila creare il primo strato di pasta, cospargere di grana padano, un filo d'olio e la mozzarella a cubetti ( a piacere aggiungere ancora origano e basilico), continuare con gli stati di pasta e formaggio. Concludere con la pasta a cui aggiungere i pomodorini tagliati a meta, grana padano, pangrattato e olio. 
Infornare in forno caldo ventilato a 190° per 20 minuti circa.




martedì 6 giugno 2017

Pomodori ripieni con grano saraceno

Una nuova settimana è iniziata, qualche nuvola e temporali hanno allentato la presa del caldo che ci aveva già travolto e la voglia di freschezza sulle nostre tavole è arrivata!
Essendo un periodo di impegni e relativa stanchezza, cerco di preparare ricettine semplici e veloci,  che non rinunciano a stupire. Ho tante ricette da sperimentare e da proporre, speriamo di riuscire a trovare un po' di tempio e tranquillità per realizzarle.
La ricetta di oggi è perfetta per l'estate, per i pranzi/cene all'aperto, per i pic nic e per i giorni in cui avete poco tempo: Pomodori ripieni con grano saraceno!


È possibile farcirli con il cereale che preferite (orzo, farro, riso, ecc.), io ve li consiglio con il grano saraceno, una pianta antica, squisito e nutriente. È ricco di proteine vegetali, fibre, vitamine e sali minerali, inoltre è un ottimo regolatore del tasso glicemico.
Per la preparazione di oggi ho usato 40 g di grano saraceno e 30g di mix di riso rosso e bulgur integrale e troverete la video ricetta nel prossimo post perché farà parte del mio "what I est in a day".

Ingredienti: (per 1 persona)

70 g di grano saraceno
1 pomodoro (o 2)
Olive nere q.b.
Erba cipollina e basilico q.b.
Sale e olio q.b.

Procedimento:

Lavare il pomodoro e tagliare la parte superiore, poi svuotare con un cucchiaino. Salare leggermente l'interno e capovolgere sopra un panno carta per eliminare l'acqua di vegetazione.
Nel frattempo portare ad ebollizione l'acqua e cuocere il grano saraceno, scolarlo e far raffreddare. In una ciotola tagliare le olive a rondelle e unire il grano, insaporire con erba cipollina e basilico, olio e sale. Riempire il pomodoro e servire.
Nella stagione invernale sono ottimi anche cotti al forno.




Nel video che trovate di seguito del mio "What I Eat in a Day" trovate la video ricetta di questo piatto!


venerdì 2 giugno 2017

Zucchine tonde ripiene | Vegan recipe

Giugno. La parola "caldo" è sicuramente la più ripetuta negli ultimi giorni di maggio e com'è logico lo sarà da qui in poi. 
L'estate è arrivata in anticipo, ma ormai nulla segue più il naturale corso delle stagioni quindi sia che  siamo pronti o rassegnati, godiamoci il momento.
Questa settimana per vari (e troppi) impegni non sono riuscita a pubblicare il post previsto per martedì quindi ripropongo oggi la ricetta che avevo in programma. 
Le verdure sono ancora protagoniste perché le adoro alla follia! Mentre ero al supermercato per la spesa settimanale ho visto queste meravigliose zucchine tonde, avendo una ricetta che volevo provare da diverso tempo ho colto subito l'occasione: Zucchine tonde ripiene!


Bellissime e leggere, con poche calorie, sono un piatto da servire caldo o freddo. Perfetto per chi è vegetariano o vengano e per chi ha intolleranze alimentari.

Ingredienti:

4 zucchine tonde
230 g di ceci cotti
Cipolla q.b.
Erba cipollina e prezzemolo q.b.
Pane grattugiato q.b.
Sale, pepe e olio q.b.
2 cucchiai di grana padano (a piacere)

Procedimento: 

Lavare le zucchine e tagliare la parte superiore (da tenere per decorare), quindi con un coltello piccolo e un cucchiaino iniziare a svuotarle, salare leggermente l'interno e posizionarle a testa in giù per eliminare l'acqua di vegetazione. In una padella con un filo d'olio evo e la cipolla, cuocere la polpa della zucchina che abbiamo svuotato ed insaporire con sale e pepe a piacere.
In una ciotola versare i ceci cotti, l'erba cipollina fresca e il prezzemolo fresco. Aggiungere ai ceci la polpa della zucchina cotta e, con un frullatore ad immersione, frullare bene tutto. A questo punto, a seconda della consistenza, aggiungere il pane grattugiato e il grana, finché non si ottiene un composto abbastanza asciutto e compatto. Riempire le zucchine fino al bordo e riposizionare il "cappellino" tagliato inizialmente. Mettere le zucchine in una teglia con un filo d'olio e due dita d'acqua, quindi cuocere in forno caldo a 170• per 45/50 minuti.

Ottime a temperatura ambiente da servire per pranzi o cene estive e buonissime anche calde in tutte le stagiola!