lunedì 20 febbraio 2017

Cena in casa con gli amici!

Durante l'inverno e la primavera (che tra un mese arriverà) i nostri weekend sono spesso scanditi dalla visita di amici e il momento migliore per stare insieme e chiacchierare è sicuramente la cena.
Come per le cene estive, mi piace preparare con anticipo ciò che andrò a servire, per lo stesso motivo che già ho citato e cioè il voler restare a tavola con i miei ospiti senza passare la serata ai fornelli!
L'idea che propongo per queste stagioni è la preparazione di un piatto caldo (un primo piatto) e portare a tavola come secondo diversi piatti freddi o facilmente riscaldabili in forno.
Ricordandoci sempre che è sera e che non dobbiamo preparare quantità eccessive di cibo, che è un momento da trascorrere con gli amici, quindi anche a tavola cura dei dettagli ma in modo semplice e assolutamente non formale!



L'idea in più: la panetteria in cui ho acquistato il pane utilizza questi meravigliosi sacchetti di carta con stampate splendide ricette, ho quindi deciso di utilizzare il sacchetto stesso come "cestino" per il pane, troppo bello per non essere utilizzato!

 
Le mie proposte per piatti caldi:
 
* lasagne al ragù (di carne, di lenticchie, al pesto o alle verdure)
* ravioli fatti in casa (con il ripieno che più vi piace)
* pasta al forno o timballo
* zuppe (di verdure o di legumi ) oppure vellutate con crostini ( di cavolfiore , di patate viola e funghi , di zucca , ecc.).
 
                          
 
 
 
 
 
Le mie proposte per i secondi piatti:
 
* affettati misti
* tagliere di formaggi
 
Queste sono solo alcune delle mille idee che possiamo servire ai nostri ospiti, ma sono tutti piatti che potete tranquillamente preparare la mattina, poi nel caso della pasta sfoglia e delle verdure vi basterà riscaldarle in forno qualche minuto prima di servirle.
In questo modo avrete sulla tavola ogni piatto e i vostri ospiti potranno servirsi come e quanto vorranno!
 
 
 
 
 
 
Un'alternativa originale è preparare il sushi a casa, questo però se siete certi che ai vostri amici piaccia! Semplice e veloce trasforma la vostra cena in una serata a tema!
 
 
 
La mia video ricetta:
 


 
Per quanto riguarda il dolce, trovate le ricette delle mie torte nel blog, io adoro servire anche i cupcakes o dolci al cucchiaio di cui presto posterò la ricetta!


giovedì 16 febbraio 2017

Fiore di sfoglia alla crema di nocciole

La pasta sfoglia, un pasta dai mille usi, buona e perfetta sia nella versione dolce sia in quella salata. Adoro preparare qualsiasi piatto con la pasta sfoglia e anche per il mese di febbraio, tra San Valentino e il carnevale ho pensato alla versione dolce che fosse semplice e veloce da preparare, ma che soprattutto piacesse veramente a tutti.
Questo che vi propongo è anche un rapidissimo dolce salva tempo, quindi se avete i minuti contati e siete invitati a cena, oppure vi serve un dolce per una merenda improvvisata, la soluzione è proprio qui: Fiore di sfoglia alla crema di nocciole!


Ricetta perfetta se la sfoglia la fate in casa, veloce e semplice se comprate la sfoglia già pronta!


Ingredienti:

3 rotoli di pasta sfoglia 
Crema di nocciole q.b.
Latte q.b.
Zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Stendere il primo rotolo di sfoglia e cospargerlo di crema alla nocciola su tutta la superficie, lasciando il bordo di circa 1 cm. Srotolare quindi il secondo disco di pasta e adagiarlo sopra il primo, e procedere come prima nel coprirlo di crema alla nocciola. Infine coprire con l'ultimo disco, premendo lungo il bordo per far aderire bene gli strati.
Appoggiare un bicchiere o una ciotola al centro della pasta e fare una leggera pressione, rimarrà così una  circonferenza disegnata. Tagliare a spicchi dalla circonferenza disegnata fino al bordo della sfoglia, ottenendo in totale 16 spicchi.
Ruotare due volte ogni spicchio, uno verso destra e uno verso sinistra. 
Spennellare con il latte tutta la superficie.
Cuocere in forno caldo a 180• per 30 minuti.
Quando si sarà raffreddata cospargere di zucchero a velo.
Trovate in questo post anche la video ricetta dal mio canale YouTube.





lunedì 6 febbraio 2017

Pizza in padella

La pizza è sicuramente il piatto numero uno nella nostra tradizione culinaria italiana. Tutti la amano, tutti almeno una volta l'hanno impastata a casa. È il piatto forte delle cene con gli amici sia a casa che in pizzeria. È un appuntamento fisso nel menù settimanale.
Quante volte però è capitato di tornare a casa con la voglia di pizza, ma di non avere il tempo di impastare e nemmeno di andare in pizzeria? Ecco la soluzione più veloce e semplice che c'è: la Pizza in Padella!


Ero un po' scettica all'inizio perché io adoro impastare e la nostra pizza fatta in casa la adoriamo, però questa versione "lampo" mi ha sorpreso e quando il tempo è poco, ma la voglia di pizza è tanta, la preparo! 


Ingredienti:

150 g farina
120 ml acqua
1 pizzico di sale 
1 cucchiaino di miele o zucchero
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di lievito per dolci (non vanigliato)
• Per la salsa:
Salsa di pomodoro, olio, sale ed origano q.b.
• La mia farcitura:
1 mozzarella e prosciutto cotto 

Procedimento:

Preparare un una ciotola la salsa di pomodoro con un filo d'olio, sale e origano.
In un'altra ciotola unire la farina con un pizzico di sale, un cucchiaino di miele, 2 cucchiai di olio evo, 1 cucchiaino di lievito ed infine l'acqua. Mescolare bene ottenendo un composto morbido ed omogeneo.
Preparare una padella antiaderente di 23 cm di diametro (se non è perfettamente antiaderente passare un panno carta con l'olio sul fondo) e versare il composto livellando bene la superficie.
Versare la salsa di pomodoro sopra il composto e coprire la superficie. Accendere il fuoco e cuocere a fuoco medio-basso per 15 minuti, coprendo con un coperchio (attenzione! il coperchio è fondamentale per la cottura!). Nel frattempo tagliare la mozzarella e il prosciutto in piccoli pezzi (farcire comunque a piacimento). Trascorsi i 15 minuti togliete il coperchio e farcire, continuare poi la cottura per altri 5 minuti. 



Trovate anche la video-ricetta sul mio canale YouTube!




sabato 4 febbraio 2017

Lasagne al ragù di lenticchie

Uno dei primi piatti per eccellenza della nostra cucina italiana sono sicuramente le lasagne. 
Considerato spesso il piatto delle feste, dei pranzi in famiglia o da servire agli ospiti, piace veramente a tutti, grandi e piccoli. Quando capita di dover unire gusti differenti, preferenze vegetariane o vegane, le nostre amate lasagne rischiano di non poter essere più servite, ed ecco che nascono le meravigliose alternative, una tra tutte che voglio proporre è questa: Lasagne al Ragù di Lenticchie.


Pasta e lenticchie è un abbinamento perfetto, unire i carboidrati della pasta con le proteine vegetali delle lenticchie, rende queste lasagne un piatto unico sano ed equilibrato. La mia è una ricetta vegetariana, pasta fresca all'uovo con l'aggiunta al sugo della mozzarella e del grana padano.
È un'ottima versione da proporre anche per chi segue un'alimentazione prevalentemente vegana, utilizzando la besciamella di soia, già pronta oppure fatta in casa con il latte di soia. Preparare la pasta fatta in casa con la ricetta senza uova e utilizzare il formaggio di riso completa la ricetta vegan!

Ingredienti:

10 fogli di lasagne (perfette anche quelle già pronte)
200 ml besciamella
230 g lenticchie
400 g salsa di pomodoro
1/2 cipolla
Olio, Sale, noce moscata, pepe, curcuma q.b.
1 mozzarella (se fate la versione vegan va bene quella di riso)
Grana Padano q.b.

Procedimento:

In una pentola mettere un filo d'olio e la cipolla tagliata, rosolare e aggiungere le lenticchie (già precedentemente ammollate e cotte; vanno benissimo anche quelle già pronte). Insaporire con la cipolla e aggiungere la passata di pomodoro, quindi il sale, noce moscata, pepe e curcuma (in alternativa usare il dado vegetale), io aggiungo sempre anche una carota intera per ridurre l'acidità del pomodoro. Cuocere il sugo per 20/30 minuti.
(Per la pasta fatta in casa cliccare per la ricetta senza uova nell'impasto).
Quando il sugo è pronto stenderne un paio di cucchiai sul fondo di una teglia e iniziare con il primo strato di pasta, aggiungere la besciamella, il sugo di lenticchie, la mozzarella a cubetti e il grana padano, quindi un altro strato di pasta e cosi continuare fino all'ultimo strato. Concludere con un foglio di pasta, il sugo e il grana. Aggiungere qualche ricciolo di burro a piacere sulla superficie.
Cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti.








mercoledì 1 febbraio 2017

Vellutata di cavolfiore

Febbraio è per me il mese dell'amore in tutti i sensi, è il mese del mio compleanno, è il mese in cui ho conosciuto anni fa l'amore della mia vita, mio marito, in una parola è un mese speciale.
Il carnevale e San Valentino riempiranno le nostre cucine di golosità, quindi presto preparerò ricette a tema, nel frattempo però proseguo con piatti invernali buoni e sani!
Alternando piatti caldi di vario tipo, come ho già detto più volte, le vellutate e le zuppe restano le mie preferite e oggi voglio proporre la vellutata numero uno dell'inverno: la vellutata di cavolfiore.
Considerando che oggi è una di quelle giornate grigie, fredde, alternata da pioggia e nebbia, e aggiungendo che non sto molto bene, direi che un piatto di questa meravigliosa e delicata vellutata è l'ideale.


Ricordo che il cavolfiore oltre ad essere un ortaggio di stagione è ricco di proprietà nutritive e antitumorali.

Ingredienti:


700 g di cavolfiore
700 g di patate
1/2 cipolla
Acqua q.b.
Olio q.b.
Sale, pepe, noce moscata e curcuma q.b.

Procedimento:

Tagliare e lavare il cavolfiore e le patate. Tagliare la cipolla e farla rosolare con un filo d'olio in una pentola. Aggiungere le verdure e l'acqua (abbastanza da coprire le verdure).
Insaporire il brodo con sale, pepe e noce moscata, portare a bollore e quindi cuocere finché le verdure sono abbastanza morbide. Spegnere il fuoco e valutare se il brodo è della giusta dose per ottenere una vellutata prima di frullare, se fosse in eccesso toglierne una parte e conservarla in un recipiente.
Con un frullatore ad immersione frullare il tutto, in ultimo aggiungo un cucchiaino di curcuma. A questo punto se la vellutata risultasse troppo densa aggiungere poco per volta il brodo tolto precedentemente. Guarnire con erba cipollina e crostini.