venerdì 31 marzo 2017

Torta salata asparagi e pomodorini, con ricotta e curcuma

Come avevo già previsto, il ritorno all'ora legale mi scombussola quanto basta per non capire ancora che ore sono ogni volta che nel pomeriggio, al lavoro, guardo fuori dalla finestra. Mi consolo pensando di non essere l'unica, perché chiacchierando con altre persone sento che molte di loro sono nella mia stessa situazione. In ogni caso ci siamo, l'ora di luce in più è arrivata, tutti i colori del nostro quotidiano sono cambiati e con essi anche (si spera) gli umori ed i buoni propositi.
Con queste giornate di sole mi sta tornando la voglia dei pic nic all'aperto, o del pranzo in giardino, purtroppo però la temperatura non lo permette ancora, il sole è caldo ma i gradi non sono ancora favorevoli per i pranzi all' en plain air.
In previsione di ciò, ho deciso di preparare una ricettina perfetta per la primavera, con l'ortaggio top di stagione e un tocco di colore: Torta salata asparagi e pomodorini, con ricotta e curcuma!


Bellissima, leggera e gustosa è una delle mie preferite del periodo. La base l'ho preparata con la mia ricetta della Pasta Brisè a modo mio, sottile e decisamente light rispetto alla pasta sfoglia o brisè confezionata.

Ingredienti:

Per la pasta cliccare sul link oppure utilizzare il rotolo confezionato
250 g di ricotta
1 uovo
Grana padano e pane grattugiato q.b.
Sale, pepe e curcuma q.b.
Aparagi e pomodorini per decorare

Procedimento:

Dopo aver steso la pasta e averla posizionata in una teglia, preparare il ripieno. In una ciotola versare la ricotta, aggiungere l'uovo, il sale e il pepe, il pane grattugiato e il grana. Infine la curcuma. Amalgamare bene il tutto e versare sulla pasta nella teglia. Sbollentare gli asparagi privandoli della parte più dura, tagliare i pomodorini a spicchi e decorare a piacere.
Cuocere in forno caldo a 180° per 30/40 minuti.








martedì 28 marzo 2017

Ricetta base: pasta per torte salate e dolci

Difficile trovare qualcuno che non ami le ricette a base di pasta sfoglia o pasta brisè. Io personalmente ne vado pazza e molto spesso acquisto il classico rotolo nel banco frigo del supermercato. La bontà, ne siamo certi, risiede nel burro, ingrediente essenziale per ottenere una pasta perfetta, ma tra calorie e il resto, ogni tanto ci assalgono i sensi di colpa.
Giusto l'altra sera stavo riguardando per l'ennesima volta il film Julie & Julia (mi piace per la determinazione che queste due donne hanno avuto nel portare avanti la loro passione per la cucina, e non stiamo parlando di chef, ma di donne che cucinavano a casa) e sorridevo pensando al burro, che rende unici e gustosi tutti i piatti, l'ingrediente preferito di Julia Child, come darle torto! Il tanto acclamato burro che io cerco molto spesso di sostituire per ottenere piatti più leggeri e adatti a chi è intollerante al lattosio o chi segue un'alimentazione vegana.
La soluzione quindi per ottenere una "finta" pasta brisè, una pasta base per torte salate e dolci (che ovviamente non potranno essere uguali all'originale), veloce e light, l'ho trovata grazie agli spunti di ricerca sul web e me ne sono innamorata!
Solo farina, sale, acqua e olio per ottenere un pasta brisè a modo mio, inoltre aggiungendo un cucchiaino di lievito creo una base per torte salate con più carattere, ovvero con più spessore! Si preparano in un attimo e rendono più leggeri e sani i vostri piatti!
 
Ingredienti per la pasta brisè "a modo mio":
 
200 g farina 0 o integrale
un pizzico di sale
50 g di olio evo (o metà evo e metà di semi)
70 g di acqua
 
Ingredienti per la pasta con il lievito:
 
250 g di farina 0
un pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito per torte salate
80 g di olio di semi di girasole o arachidi
120 g acqua calda

Procedimento:

In una ciotola mettere la farina, il sale e l'olio, con un cucchiaio iniziare a mescolare, ottenendo briciole di composto. Infine aggiungere l'acqua un po' per volta, in base alla quantità che ne richiede la farina che utilizzate (potrebbe variare tra 70g / 80g di acqua).
L'unica differenza, oltre alle dosi, per il secondo impasto è l'aggiunta di un cucchiaino di lievito nell'ordine: farina-sale-lievito-olio-acqua. Impastare con le mani, il risultato sarà un panetto omogeneo, liscio e non appiccicoso.
Se avete tempo, lasciatelo riposare per mezz'ora in frigorifero, così sarà ancora più compatto nel momento della stesura.




Torta salata rettangolare con zucchine ; Roselline con zucchine e carote : per queste ricette potete utilizzare il rotolo di pasta sfoglia del supermercato o gustarvi la vostra pasta fatta in casa!
 

venerdì 24 marzo 2017

Girelle di sfoglia con zucchine e wurstel

Il cambio dell'ora rappresenta per tutti noi un passaggio delicato, sia che ci introduca nella coppia autunno/inverno, sia, come accadrà domani notte, primavera/estate.
Parlo di un passaggio delicato perché un'ora può veramente cambiare i ritmi e l'andamento della giornata..sarà che l'arrivo della primavera ci desta dal letargo invernale e ci sentiamo tutti più stanchi e pigri!
Detto ciò, un'ora in più di luce non può che farci bene, sia all'umore, sia alla voglia di fare. Iniziamo a sistemare il giardino, trapiantare fiori ed erbe aromatiche, iniziamo a trascorrere più tempo all'aria aperta. Nei prossimi giorni scriverò un post dedicato alla nostra mini preparazione del giardino, soprattutto alla sistemazione delle mie adorate erbe aromatiche!
Tornando in cucina, oggi voglio proporre un'idea per aperitivi o antipasti oppure buffet, in occasione anche del pranzo di Pasqua che tra meno di un mese ci attende, un'idea come sempre veloce e semplice, buona e bella: Girelle di sfoglia con zucchine e wurstel!
Una ricettina talmente semplice che è più facile da fare che da spiegare!
Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
1 o 2 zucchine (dipende dalla dimensione)
Wurstel (non quelli piccoli)
Procedimento:
Stendere il rotolo di pasta sfoglia e coprirlo con le zucchine tagliate a fette sottili per la lunghezza (ho utilizzato il pelapatate per ottenere fettine sottili ed uniformi). Appoggiare i Wurstel sul lato lungo della sfoglia e arrotolare. Tagliare le girelle di circa 1 cm o 1,5 cm e appoggiarle sulla teglia coperta da carta forno. Cuocere a 180° per 15/20 minuti, lasciare raffreddare sulla gratella.
Ottime appena sfornate, buonissime anche a temperatura ambiente!





martedì 21 marzo 2017

Plum cake salato con broccoli e pancetta

Finalmente ci siamo, la tanto attesa primavera è arrivata da calendario, ma le giornate di sole caldo ci coccolano già da un paio di settimane. La primavera è la stagione della rinascita, tutto riprende vita e colore, quindi auguro a tutte/i un nuovo inizio, ricco di sogni e speranze.
Oggi sono così, mi sento avvolgere da un mix di emozioni, quindi voglio colorare anche la mia cucina con una ricetta golosa e perfetta da servire per il brunch della domenica, da portare a tavola per il pranzo di Pasqua o più semplicemente per una cena semplice e veloce, quindi ecco la mia proposta: plumcake salato con broccoli e pancetta!
Morbido e saporito, si presta a mille occasioni; i suoi colori mi sembrano perfetti per questo primo giorno di primavera e se lo preparate come piatto da portare quando siete invitati a pranzi o cene, il successo è assicurato!
Ho utilizzato i broccoli perché creano un abbinamento ideale con i sapori decisi come la pancetta (inoltre sto cercando di mangiare ancora questa verdura splendida prima che la stagionalità ci separi), ma in questa stagione lo preparerò anche con gli asparagi.



Ingredienti:
250 g di farina 0
3 uova
100 ml di latte
100 ml di olio di semi di girasole
150 g di formaggio (quello che preferite)
25 g di grana padano
1 cucchiaio di olio evo
1 bustina di lievito istantaneo (tipo "Pizzaiolo")
300 g di broccoletti
200 g di pancetta a cubetti (oppure salsiccia o salame)
Cipolla, curcuma, sale e pepe q.b.

Procedimento:
Cuocere i broccoli a vapore (o bolliti). In una padella rosolare la pancetta con la cipolla.
Nel frattempo montare le uova con sale e pepe, aggiungere il latte a filo e l'olio, sempre mescolando.
Aggiungere la farina, il lievito e il grana padano, amalgamando bene il tutto. Unire la pancetta e il formaggio a cubetti (io ho utilizzato l'emmental), mescolare ed infine aggiungere i broccoli.
Versare il composto in uno stampo da plumcake rivestito da carta forno oppure precedentemente unto e cuocere in forno caldo statico a 190° per 35 minuti, lasciar raffreddare su una gratella.
Buonissimo sia servito caldo che freddo!




venerdì 17 marzo 2017

Fior di pizza

Seguo sempre con interesse le trasmissioni di cucina, dove ogni volta impari qualcosa di nuovo, e il programma più coinvolgente, non solo per apprendere, è sicuramente MasterChef (ieri sera è iniziata l'edizione vip, ma aspetto a giudicare..). Parliamo di cucina ad alti livelli, i concorrenti che partecipano dimostrano sempre la grande passione che hanno per la cucina, e per questa complessità di piatti che presentano non la inserisco tra i programmi in cui ci si appunta la ricetta, ma tra quelli dove puoi imparare qualcosa sui prodotti e sui dettagli. Presentano sempre piatti splendidi, ma veramente moooolto difficili e con ingredienti a volte troppo costosi o addirittura introvabili, quindi non sono ricette per noi "piccole" trafelate in cucina!
Tornando a noi, il weekend è finalmente arrivato e niente lo rappresenta di più a tavola come la nostra adorata pizza (che non è un piatto da MasterChef ma che è sicuramente il preferito da noi italiani e non solo!). 
Premesso che è stata una settimana pesante, la voglia che ho oggi è quella di creare e servire qualcosa di bello, che mi dà sempre una bellissima soddisfazione quando porto il piatto in tavola, quindi servirò la pizza con una forma diversa, direi adatta alla stagione in fiore: Fior di Pizza!


Inutile dire che è b-u-o-n-i-s-s-i-m-a!! E' conosciuta anche come torta di rose salata, perchè la forma e la preparazione sono identiche a quella dolce. Si può farcire a piacere ed è perfetta per una cena a casa in famiglia e con gli amici, ideale anche per aperitivi e buffet grazie alle roselline che ne fanno una porzione già divisa. Velocissima e super semplice, è un ottimo salva-cena se la preparate con un rotolo di pizza già pronto, con il vostro impasto speciale se impastate la pasta e avete tutto il tempo per la lievitazione.

Ingredienti:

400 g circa di impasto (oppure 1 rotolo di pizza rettangolare già pronto)
Salsa di pomodoro q.b.
Formaggio a fette
Prosciutto cotto
Sale e origano q.b.

Procedimento:

Se preparare la base della pizza in casa vi lascio la ricetta del mio impasto.
Stendere la pasta ottenendo un rettangolo, cospargerla di salsa di pomodoro (non esagerate altrimenti uscirà quando taglieremo le girelle), un pizzico di sale e origano. Coprire la superficie con il formaggio a fette e il prosciutto cotto a fette. Partendo dal lato lungo del rettangolo, inizio ad arrotolare tutta la pasta ottenendo un "tronchetto". Con un coltello ben affilato, tagliare le girelle di circa 1 cm o 1,5 cm, facendo attenzione che siano tutte della stessa misura.
Man mano che taglio, appoggio le roselline in una teglia coperta da carta forno, lasciando al centro le roselline più piccole che saranno quelle più esterne del tronchetto, arricchendole se volete con olive nere o altro e cospargere il tutto con l'origano. Cuocere in forno caldo a 200/220° per 30 minuti.
N.B.: se l'impasto della pizza è quello fatto in casa, quando posizionate le roselline nella teglia tenetele distanziate di mezzo centimetro e lasciate lievitare ancora un'oretta.





lunedì 13 marzo 2017

Torta alle arance

Tra una decina di giorni saremo ufficialmente in primavera e le bellissime giornate di sole e cielo azzurro della scorsa settimana ci hanno già fatto gustare il calore del sole e la freschezza dell'aria.
Oggi è lunedì e come ad ogni inizio settimana tutto sembra più faticoso..ma non disperiamo, cerchiamo sempre la giusta dose di carica nelle piccole cose che ci rendono felici!
Nuova stagione in arrivo quindi, e con lei nuovi ortaggi e nuova frutta da utilizzare in cucina. 
Prima di salutare i prodotti invernali, volevo però scrivere un'ultima ricetta con il frutto che più di tutti rappresenta l'inverno, le arance, con il loro profumo, il loro succo e tutta la vitamina C ci regalano un dolce buonissimo: la Torta alle Arance!


Il profumo che emana questa torta ve lo lascio immaginare, morbida e umida al punto giusto, preparata con l'olio e quindi senza burro risulta leggera e soffice, perfetta per la colazione o la merenda, oppure da portare a tavola dopo il pranzo della domenica.
Ho utilizzato un doppio stampo per creare il secondo livello, questo perchè volevo ottenere una decorazione dinamica a due piani utilizzando la luminosità delle fettine di arancia.

Ingredienti:

180 g di zucchero
2 uova
250 g di farina
10 g di lievito per dolci
Succo spremuto da un'arancia grande
Buccia grattugiata da un'arancia grande (non trattata)
8 cucchiai di olio di semi di arachide
7 cucchiai di latte
Un pizzico di sale

Per la decorazione:

2 arance piccole (non trattate)
Zucchero e acqua q.b.

Procedimento:

Dopo aver lavato l'arancia non trattata, grattugiarne la buccia e spremerne il succo. Montare le uova con lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza dell'arancia, utilizzando uno sbattitore elettrico.
Aggiungere alternando la farina setacciata con il lievito con il succo dell'arancia, mescolando bene, poi aggiungere il latte e l'olio amalgamando bene il tutto. 
Imburrare e infarinare una teglia e versarne il composto (nel mio caso diviso per i due stampi che ho utilizzato), cuocere in forno statico a 180° per circa 50 minuti, facendo sempre la prova stecchino.
Nel frattempo preparare le fettine d'arancia per la decorazione: tagliare le due arance a fette sottili; in una padella mettere l'acqua e lo zucchero (lo zucchero deve essere il doppio dell'acqua, io ho utilizzato 40 ml di acqua e 80 g zucchero) e cuocere finchè lo zucchero non sarà sciolto. Aggiungere le fettine d'arancia e cuocere a fuoco basso per circa 15 minuti. 
Quando la torta sarà pronta, lasciarla raffreddare e quindi decorare con le fettine di arancia caramellate.

L'idea in più: per la decorazione vi consiglio anche di aggiungere del cioccolato fondente grattugiato o a scaglie sopra le arance, per rendere la torta più golosa!





mercoledì 8 marzo 2017

Polpette di quinoa e lenticchie

Ieri ho iniziato a leggere un libro che mi è stato regalato al compleanno e che avevo già adocchiato da tempo in libreria, una storia divertente e che mi coinvolge molto, vi dico solo che i protagonisti sono uno chef e una food blogger! Non mi dilungo nel parlarvi del libro perché voglio scrivere un post/recensione in cui vi racconto per bene perché mi sta piacendo così tanto, e vi anticipo che ad ogni pagina mi fa venire voglia di cucinare.
A tal proposito oggi voglio proporre un piatto che ultimamente mi sta piacendo parecchio e che piace moltissimo anche a mio marito (il mio assaggiatore di fiducia!): le polpette di quinoa e lenticchie.


La giusta alternativa alla polpette di carne, anche se so già che i più affezionati alle classiche meatballs staranno già inorridendo al solo pensiero che siano polpette vegetali e non di carne! Ed è qui che si sbagliano perché il gusto è strepitoso, si preparano in un attimo e, cosa non da poco, fanno bene! È un piatto perfetto, con il giusto apporto di proteine vegetali a cui basta aggiungere due crostini o due fette di pane per avere i carboidrati che ne fanno un pasto completo e sano!

Ingredienti:

60 g quinoa (pesata secca)
230 g lenticchie cotte
2 uova
70 g pane grattugiato (circa, a seconda della consistenza)
Grana padano q.b.
1 cucchiaino di dado granulare
Sale, pepe, origano, q.b.
Salsa di pomodoro q.b.
Acqua q.b.

Procedimento:

Cuocere la quinoa secondo indicazioni. In una ciotola unire la quinoa cotta con le lenticchie, le uova, sale e pepe. Mescolare bene e aggiungere il pane grattugiato un po' per volta, valutando la quantità a seconda dell'umidità del composto. Aggiungere il grana padano e amalgamare, ottenendo un composto compatto. Creare le polpette a seconda della dimensione desiderata. In una padella mettere un filo d'olio e far rosolare le polpette, poi aggiungere la salsa di pomodoro, l'acqua, il dado e l'origano. Coprire con un coperchio e cuocere per 20 minuti.
Servite con del pane integrale tostato sono davvero un piatto sano e goloso!



sabato 4 marzo 2017

Gateau di Patate, anzi Spuma di Patate

Oggi sono in vena di tradizione. Stavo sfogliando il mio quaderno di ricette, dove scrivo ogni cosa in merito al piatto che devo realizzare o che ho realizzato, quando mi ritrovo sulla pagina del Gateau di Patate o meglio della Spuma di Patate. Dico "spuma di patate" perchè la ricetta me l'ha data mia suocera, è una ricetta tipica della Puglia e il suo nome corretto è quello (ho saputo in seguito che è conosciuta anche come pizza di patate).
Dico Puglia e ho già detto tutto in merito alla cucina, piatti super buoni, super golosi e ricette strepitose. Uno dei piatti che ho amato da subito a casa di mia suocera è proprio questo, scoprendo per la prima volta il nome della ricetta pugliese, che io da lombarda ho sempre e solo chiamato gateau o torta di patate, ma che per me da quel giorno in poi è diventata Spuma di Patate!


E' considerato un secondo piatto, ma per le sue caratteristiche sia caloriche che di sostanza, io lo definirei un piatto unico e solitamente lo servo come tale.
Meravigliosamente buona appena sfornata, con il formaggio filante e il profumo che emana, è altrettanto buona come piatto freddo nei mesi estivi. Con il suo gusto delicato piace tantissimo ai bambini e richiede il bis negli adulti!

Ingredienti:

1 kg di patate
2 uova
Pane grattugiato, noce moscata, sale e pepe, q.b.
1 cucchiaio di olio 
2 cucchiai di Grana padano

per farcire:

1 mozzarella grande
100 g di prosciutto cotto (o mortadella)

Procedimento:

Lavare le patate e lessarle sul fuoco in acqua fredda. Una volta che le patate sono cotte e ancora calde, togliere la buccia e schiacciarle con lo schiacciapatate (o con una forchetta).
N.B.: è possibile cuocere le patate a vapore oppure a cubetti già sbucciate.
Alle patate schiacciate aggiungere il grana, le uova, sale, pepe, noce moscata (a piacere), il pangrattato e l'olio. Amalgamare bene gli ingredienti ottenendo un composto omogeneo.
Ungere una teglia e versare metà del composto livellando bene. Aggiungere la mozzarella a cubetti o a fette e il prosciutto cotto a fette che saranno il ripieno centrale. Versare infine l'altra parte del composto e livellare bene.
Concludere cospargendo la superficie di pane grattugiato e un filo d'olio (o riccioli di burro).
Cuocere in forno a 200° per 40 minuti circa, finchè la superficie sarà dorata.

L'idea in più: se la servite calda vi consiglio di provare ad aggiungere alla farcitura centrale anche due sottilette, per avere un cuore ancora più filante e goloso!




giovedì 2 marzo 2017

Tiramisù al biscotto

Quante volte capitano periodi in cui non tutto va come noi vorremmo e devo dire che capita spesso all'inizio di un nuovo anno, quel periodo post natalizio di fine gennaio e il mese di febbraio. Tanti progetti e tante idee con un senso di disorientamento, ma tanta voglia di realizzare tutto.
Iniziamo questo mese di marzo con una nuova carica positiva, con il cuore e la mente pronti ad accogliere novità con il giusto pizzico di speranza che tutto vada per il meglio!
La ricetta che propongo oggi è golosa nella sua semplicità, versione leggera e perfetta da servire come dessert dopo una cena a casa, una ricetta che già dal nome alza il morale: il tiramisù al biscotto!


Veloce da preparare e semplicissima, pochi ingredienti e senza uova, per ottenere un dolce goloso e bello da servire. La monoporzione al cucchiaio è l'ideale da servire  e presentare agli ospiti!

Ingredienti:

500 g di mascarpone
4 cucchiai di zucchero a velo
2 cucchiaini di rum (a piacere)
200 ml di panna da montare
Biscotti a piacere
Cacao q.b.

Procedimento:

In una ciotola montare la panna fresca con due cucchiai di zucchero a velo. In una seconda ciotola con uno sbattitore elettrico o con le fruste, mescolare il mascarpone con gli altri due cucchiai di zucchero e due cucchiaini di rum (se servito anche ai bambini non mettere il rum). Unire la panna montata al mascarpone e amalgamare bene. A parte sbriciolare i biscotti che preferite (io ho scelto quelli al cacao).
Sul fondo di un bicchiere, di un vasetto o di una tazzina trasparente, mettere un cucchiaino di crema alla nocciola (tipo nutella), poi a piacere iniziare a creare gli strati alternando la crema al mascarpone con uno strato di biscotti sbriciolati.
Concludere con uno strato di crema al mascarpone e cospargere di cacao in polvere.
Conservare in frigorifero fino al momento di servire a tavola.